La Posizione del Triangolo (Trikonasana) e la sua contro-posizione (Parivrtta Trikonasana) solitamente sono applicate insieme in sequenza una dopo l’altra, senza ritornare alla testa del tappetino.

Possono naturalmente essere praticate separatamente, ma in realtà sono due posizioni che si integrano e interagiscono perfettamente su molti piani.

Per la Posizione del Triangolo (Trikonasana) mantenere una spina dorsale ben allungata al momento di entrare nella posizione è di fondamentale importanza per consentire alle gambe di ruotare e contro-ruotare propriamente. Questo consente alla pelvi di ruotare passivamente sopra la testa del femore in maniera tale da apprezzare pienamente tutti i benefici offerti dalla posizione.

COME SI ESEGUE.

  1. Dalla posizione di Samasthitih in un’espirazione. Allarga le gambe di un metro circa;
  2. allinea il tallone del piede destro con la parte posteriore dell’arco del piede sinistro;
  3. ruota l’alluce del piede destro verso la testa del tappetino e ruota il piede sinistro di circa 40 gradi. Assicurati che la rotula destra sia nella stessa direzione del piede destro ed attiva entrambe le gambe;
  4. con le braccia distese in parallelo al pavimento, abbassa le scapole, mantieni il torso di fronte alla linea laterale del tappetino;
  5. in un’inspirazione allunga i quadricipiti, il centro del pavimento pelvico;
  6. in un’espirazione mantieni tonico il pavimento pelvico e l’allungamento della spina dorsale, inclina il bacino a destra; la gamba destra ruota leggermente all’esterno e la gamba sinistra ruota leggermente all’interno (la primaria rotazione di Trikonasana)
  7. appoggia la mano destra sulla caviglia. Non sacrificare la lunghezza della spina dorsale nel tentativo di allungarti;
  8. mantieni gli archi dei piedi reattivi e radica bene a terra il bordo del piede sinistro;
  9. ruota la testa puntando lo sguardo verso le dita della mano sinistra, mantieni le natiche ferme e tira indietro le scapole;
  10. fai un micro-piegamento nel ginocchio destro e partendo dall’osso sacro porta la parte posteriore del corpo verso quella anteriore;
  11. mantieni il pavimento pelvico attivo;
  12. mantieni l’asana per un ciclo di cinque respiri (se segui gli insegnamenti dell’Ashtanga/Vinyasa Yoga) ed alla fine di ogni espirazione, mantieni le gambe attive e la spina dorsale ben allungata, il pavimento pelvico attivo; ritorna in Samasthitih oppure in Parivrtta Trikonasana.