L’Ayurveda è è un sistema di medicina naturale basato su una serie di insegnamenti medici che si sono susseguiti nel corso dei secoli.

L’Ayurveda potrebbe essere un termine che ti suona familiare.

Avrai sentito parlare di preparati a base di erbe e di sostanze naturali, massaggi e varie terapie di purificazione, rilassamento e bellezza abbinate alla cosmesi, ecco diciamo che l’Ayurveda comprende un orizzonte assai più vasto e interessante.

I fondamenti dell’Ayurveda prevedono che vi sia una connessione tra gli umori (dosha) i tessuti corporei (dhatu) e le escrezioni (mala).

Gli umori (dosha) sono: il vento (vata), la bile (pitta) e il flemma (kapha) che interagiscono i sette costituenti fondamentali del corpo: sangue, carne, grasso, ossa, midollo e sperma e con le escrezioni.

I FARMACI DELL’AYURVEDA

L’Ayurveda usa principalmente i farmaci animali e vegetali e prevede tutta una serie di terapie che includono: la dieta, i clisteri, il massaggio, il salasso, le applicazioni di sanguisughe, le unzioni, le docce i trattati sudoriferi e la chirurgia.

L’Ayurveda pone molta attenzione al concetto di moderazione: sia che si tratti di cibo, di sonno, di esercizio fisico, di sesso oppure del dosaggio delle medicine è essenziale restare dentro i limiti della giusta misura e di un equilibrio corretto.

Nell’Ayurveda la funzione principale del corpo è la digestione (pacana, dipana) che viene considerata simile ad una cottura. La stessa forza digestiva viene chiamata “fuoco” (agni) o fuoco nel ventre. (jatharagni).

Il sistema di canali che esiste nel corpo trasporta i fluidi da un punto all’altro insieme anche agli umori, alle sensazioni, al vento e persino alla mente. Le malattie si manifestano quando alcune parti di questo processo non funzionano correttamente.
Questo accade quando ci sono dei blocchi, oppure fluidi e tessuti finiscono fuori dalla loro “sede”.

SUDARE COME TERAPIA

Nell’Ayurveda prima di iniziare molte delle terapie, il paziente viene “unto e fatto sudare”.
Una volta l’unzione consisteva generalmente nell’assumere in via orale olio e grassi, spesso insieme al cibo. La terapia sudorifera permette agli umori presenti di fluire fuori dal corpo attraverso l’apparato digerente, oppure di fare ritorno nelle proprie “sedi”.

L’AMBIENTE E’ IMPORTANTE

Nell’Ayurveda l’ambiente gioca un ruolo fondamentale: è vitale essere in armonia con le qualità peculiari di ogni stagione. Nell’Ayurveda si presta molta attenzione alla dieta. La carne di molte specie animali è raccomandata come “cibo normale (a differenza di ciò che prevede l’induismo contemporaneo).

CORSI DI FORMAZIONE E DIPLOMI

In India l’Ayurveda è ancora largamente praticato. Anche il governo indiano dà il suo sostegno all’insegnamento dell’Ayurveda e alla ricerca in questo campo attraverso i canali ufficiali e nei singoli stati a livello nazionale (dal 1947 dopo che l’India ebbe ottenuto l’indipendenza).
Ci sono università e ospedali ayurvedici in tutte le principali città del subcontinente.
Istituti e università statali tengono corsi di formazione professionale e rilasciano diplomi di Ayurveda.
Una forma aggiornata e riveduta di Ayurveda ha da qualche tempo suscitato particolare interesse in diversi paesi dell’India, dove insieme ad altre terapie complementari ha iniziato ad avere un seguito via via crescente.